×
EnglishItalianoFrançaisDeutschEspañol

INVICTUS Camp è un sogno diventato realtà. Nato di notte, in giro per l'Europa, durante qualche trasferta di Eurolega... Chiacchierando, Zoran Savic e Michele Forino, su qualcosa da "creare" in futuro, dedicato ai giovani e giovanissimi, qualcosa di "concreto", qualcosa destinato non a giocatori professionisti, ma a chi sogna di diventare tale.

INVICTUS Camp è diventato un "progetto" nell'inverno tra dicembre 2012 e gennaio 2013, continuando a parlarne a distanza, gli stessi due protagonisti, tra Barcellona e Bologna... Il 5 febbraio 2013, giorno in cui erano programmate due riunioni fondamentali per far nascere il camp l'estate successiva, è arrivato all'improvviso uno "stop" per motivi di salute, di fronte ai quali non si poteva fare altro che fermarsi.

INVICTUS Camp è tornato ad essere un sogno, senza spegnersi mai.  L'insegnamento di Zoran è stato quello di affrontare il problema "come un infortunio", da cui uscire in qualche modo più forti, come ha sempre fatto lui in carriera. Quel sogno, intanto, non si è mai spento, ma ha continuato a restare vivo sotto la cenere, fino a diventare una motivazione nuova.

INVICTUS BOLOGNA A.S.D. è l'associazione sportiva dilettantistica che, il 4 febbraio 2015, quasi due anni dopo, ha sancito finalmente la realizzazione di quel sogno. Il 30 marzo 2015 avvenne la Presentazione Ufficiale di INVICTUS Camp, e per la città di Bologna si trattò di un evento completamente nuovo: "Zoran Savic riaccende Basket City", titolarono i giornali.

Le prime due edizioni di INVICTUS Camp, nel 2015 e 2016, ebbero vita al Cierrebiclub, impianto storico alle porte del centro che, in qualche modo, tornò a sua volta ad accendersi, grazie alla grande collaborazione del Direttore Saverio Maria Pierini. Nei primi mesi del 2017, quando è diventata ufficiale l'uscita di scena dell'impianto, la volontà di "andare avanti" è diventata una motivazione ancora più grande.

Era già primavera, quando l'edizione 2017 ha preso vita: superando difficoltà impreviste, il punto cruciale, quanto difficile a Bologna era trovare la nuova location. Al primo ingresso nella Pianoro Sport Academy, abbiamo capito che quella era destinata a diventare la nuova "casa" di INVICTUS Camp, così come lo spirito di collaborazione con cui ci ha accolto chi gestisce l'impianto, Alessandro Bianchini, ha completato l'opera. L'edizione 2017, a quel punto, ha preso vita nel giro di appena un mese.

Ringraziamo Marco Sanguettoli, Luca Brochetto, Marco Pappalardo e Daniele Fraboni, che fin dalla prima riunione alla PSA ci hanno fatto capire che INVICTUS Camp non solo era vivo, ma pronto a compiere una svolta ulteriore. E ringraziamo chi ci ha aiutato e ci aiuta ogni giorno a realizzare tutto questo: a prescindere dal ruolo, tutti giocatori di una squadra che sono entrati pienamente nello spirito di quello che è un sogno diventato realtà.

 

TOP